Navigation Menu+

Vito Nicola Paradiso “Maestro d’Italia” per la didattica della Chitarra

ph_vito-nicola-paradiso_01Sono tantissimi  i riconoscimenti e le attestazioni di cui è stato insignito Vito Nicola Paradiso per la sua prolifica  e proficua attività in campo musicale, tra cui meritano menzione  il prestigioso premio “Maestro d’Italia” ottenuto per ben due volte, rispettivamente a Barletta nel 2008 e  ad Alessandria nel 2012  ed il premio “Chitarra d’oro 2012”  per la didattica, nell’ambito del 17° convegno internazionale di chitarra.

Vito Nicola Paradiso è nato a Santeramo in Colle (Bari) nel 1964, dove vive con la sua famiglia. Nel 1897 si è diplomato  in chitarra con il massimo dei voti e lode.

E’ stato vincitore in numerosi concorsi nazionali ed internazionali aggiudicandosi la Medaglia d’oro al “Pergolesi” di Napoli e la Palma d’Oro al Concorso Internazionale “San Bartolomeo a Mare” (Imperia). Ha inoltre pubblicato vari libri tra cui: Preludi Sentimentali con Cd, La chitarra Volante Ensemble (volume 1 & 2) , Danze Latino Americane ed ultimamente la nuova serie ”I love guitarcon le trascrizioni per chitarra sola, duo e trio di chitarre dei brani più celebri di Remo Vinciguerra, oltre al fortunatissimo metodo di base, con record di vendite: La chitarra volante, un vero e proprio “best seller” della didattica di base, pubblicato dalla casa editrice Curci di Milano che già da diversi anni, fra tutti i metodi di strumento musicale, ha raggiunto la Top Ten come il libro di didattica musicale più venduto e utilizzato in Italia e adottato in diverse scuole e conservatori europei, oltre che, negli Stati Uniti e in Sud America.

Vito Nicola Paradiso ha tenuto tantissimi concerti in Italia ed in Europa, e dal 30 ottobre al 5 novembre 2012  anche una serie di concerti per chitarra nelle maggiori città dell’Argentina: Mar del Plata, Mendoza, Tandil , Miramar e Buenos Aires, dove ha presentato uno spettacolo dal titolo “La magia di una chitarra italiana” con musiche originali di autori pugliesi, opere di Mauro Giuliani (chitarrista-compositore biscegliese dell’800) e diverse canzoni di Domenico Modugno, trascritte  ed interpretate per sola chitarra dal nostro esimio maestro.

Oltre ai concerti, Paradiso ha tenuto anche una masterclass di tre giorni all’Università di Mendoza in cui già da alcuni anni adottano le sue pubblicazioni didattiche per chitarra.

Attestazioni entusiastiche sono giunte da Tandil, come ci comunica la giornalista Teresita Zumpano.

” Nel contesto del suo tour nella provincia di Buenos Aires, il maestro santermano Vito Nicola Paradiso la sera del 2 novembre 2012 ha tenuto un concerto, nel teatro della Confraternitad di Tandil , deliziando il pubblico presente. Il maestro, con una personalità caratterizzata da ” l’umiltà dei grandi”, alla fine del concerto ha ringraziato il pubblico terminando con la canzone “Volare” (inno della Puglia molto conosciuto in Argentina).

Questa era sicuramente una conferma della eccellenza e raffinatezza della musica. E si sentiva nell’aria.Si concludeva così il suono di una chitarra nelle mani di un grande artista. La magia di una chitarra italiana suonò in Sud America.  A Tandil.   Il pomeriggio, prima della manifestazione ufficiale,  ha tenuto una “lezione magistrale” del suo metodo agli alunni del conservatorio municipale di musica Isaías Orbe”.

Abbiamo rivolto al  maestro Vito Nicola Paradiso alcune domande.

Queste le sue risposte.

Come è nata questa tua passione per la musica e per la chitarra in particolare?
Sin da ragazzo la musica mi ha sempre affascinato e in particolar modo il suono dolce e suadente della chitarra classica.
Ho iniziato suonando nei gruppi di musica leggera per poi scoprire il mondo della musica colta.
Il mio percorso di studi è stato breve ma pieno di contenuti. Ho iniziato a studiare con i grandi maestri della chitarra e non nascondo il fatto che ho imparato tantissimo ascoltando i miei coetanei durante i concorsi ed i concerti.
E se devo dire grazie a qualcuno per la mia carriera e per i riconoscimenti ottenuti a livello internazionale, lo devo solo a mia madre che negli anni ’80 mi ha dato l’opportunità di poter studiare quello che mi piaceva.

Come pensi che potrebbe valorizzare il territorio questa tua attività?
Non è proprio facile cercare di far prosperare un territorio con una mentalità che non sempre  è incline  alle innovazioni. Negli ultimi 20 anni nel mio piccolo ho fatto quello che ho potuto, nonostante gli ostacoli incontrati.  Continuerò comunque  a mettere  le mie competenze al servizio dei nostri giovani così come mi sono già impegnato  per  la realizzazione di progetti,  che hanno visto coinvolti centinaia e centinaia di ragazzi ,  come  la Movie Orchestra, il Magnificent Christmas Show, l’orchestra giovanile di chitarre e tante altre produzioni.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
In mente e in programma di progetti ne ho tanti. Ho diverse tournee di concerti in Italia e all’estero.
A livello editoriale ultimamente è stato pubblicato  un volume di mie trascrizioni delle più belle canzoni di Domenico Modugno per le Edizioni Curci.Riguardo le pubblicazioni didattiche sto lavorando a nuove idee; ormai sono a quota otto libri pubblicati con la storica casa editrice milanese.
Come docente, insegno da oltre 20 anni nei corsi ad indirizzo musicale della mia città, ed anche avendo avuto l’opportunità di tornare ad insegnare in Conservatorio o nei licei musicali, sinceramente non mi interessa. Lavoro a 200 metri da casa e non vedo perché dovrei viaggiare per lavorare. Viaggiare mi piace molto, ma per vedere posti nuovi e conoscere nuove realtà.
Sono anni che nei fine settimana realizzo masterclass con ragazzi di tutta Italia da Pordenone a Siracusa e cosa bella è che ci torno ripetutamente: ad esempio a Firenze sono quattro anni che in primavera tengo una masterclass in una delle più belle ville Medicee.

Michele Nuzzi

> Sito ufficiale: www.vitonicolaparadiso.it